Bugiardino: cos’è e perché si chiama così

Bugiardino: cos'è e perché si chiama così

Ripiegato con cura dentro ogni confezione farmaceutica, il foglietto illustrativo, ironicamente chiamato “bugiardino”, è un documento ufficiale che informa al paziente tutto ciò che occorre sapere prima di iniziare una cura. 

Perché il foglietto illustrativo dei farmaci si chiama bugiardino?

Ecco come l’Accademia della Crusca ha spiegato da dove è nato questo curioso nome: “non c’è dubbio che questo nome voglia puntare l’attenzione sulle prerogative di queste particolari istruzioni per l’uso che, soprattutto negli anni di boom della farmacologia, tendevano a sorvolare su difetti ed effetti indesiderati del farmaco per esaltarne i pregi e l’efficacia.

Non erano quindi vere e proprie bugie quelle che vi si potevano leggere, ma nell’insieme il foglietto risultava un bugiardino che diceva piccole bugie o, meglio, ometteva informazioni importanti ma che potevano essere compromettenti per il prodotto.

Il difetto principale è che spesso sono incomprensibili ai più, perché molto tecnici e troppo densi di informazioni in così poco spazio. Quindi, l’omissione di informazioni causata dalla poca qualità e quantità continua a giustificare l’appellativo di bugiardino.

Negli anni, grazie all’imposizione di regole più rigide e a una sempre crescente attenzione da parte dei consumatori, il bugiardino si è arricchito di notizie importanti riguardanti i farmaci 

L’Agenzia europea del farmaco (EMEA) ha introdotto l’obbligo di condurre test di leggibilità: gruppi mirati di pazienti devono dire quanto il bugiardino sia leggibile, chiaro e di facile impiego, proprio perché il foglietto illustrativo è destinato al paziente e deve quindi descrivere, in un linguaggio chiaro e facilmente comprensibile, tutte le informazioni.

Bugiardino: cosa deve contenere il foglietto illustrativo dei farmaci

Le informazioni riportate nel foglietto illustrativo sono suddivise in sei paragrafi: 

  1. Che cos’è X e a cosa serve 
  2. Cosa deve sapere prima di prendere X 
  3. Come prendere X 
  4. Possibili effetti indesiderati 
  5. Come conservare X 
  6. Contenuto della confezione e altre informazioni 

Hai bisogno di alcuni chiarimenti? Raccontaci la tua esperienza nei commenti o scrivendo a info@chiediloalfarmacista.it

Vuoi ricevere gli articoli del nostro blog in anteprima direttamente sulla tua casella di posta elettronica? Clicca qui

“L’utilizzo smodato e inconsapevole dei motori di ricerca nel vano tentativo di automedicarsi può avere effetti indesiderati, anche gravi. Ascolta attentamente il tuo medico e il tuo farmacista, non è nocivo!”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.