Anche una persona molto attenta all’igiene orale può notare antiestetiche e sgraziate macchie gialle sui propri denti. Ti spieghiamo come prevenire e agire.

Perché i denti ingialliscono?

Perchè si ingialliscono i denti Farmacia

L’ingiallimento dei denti riconosce numerose cause d’origine spesso non facilmente individuabili.

Anche una persona molto attenta all’igiene orale può notare antiestetiche e sgraziate macchie gialle sui propri denti,  questo perché i pigmenti contenuti in alcuni alimenti (come liquiriziacaffè, tè, cioccolato e caramello) e bibite colorate possono fissarsi negli strati superficiali dello smalto o, addirittura, spingersi in profondità sino alla dentina. Similmente, anche il tabacco da masticare e il fumo di sigaretta possono favorire un progressivo ingiallimento della superficie del dente.

Oltre alle abitudini alimentari poco adatte, l’ingiallimento dentale può esser conseguenza di depositi di placca e tartaro, ma anche di processi cariogeni e dell’avanzamento dell’età.

Come prevenire e agire?

E’ buona regola ponderare il consumo di questi alimenti.

In particolare è buona norma, dopo aver assunto caffè, liquirizia od altri cibi “nemici” dei denti,  di ricorrere alla pulizia con spazzolino e dentifricio.

Attenzione anche alle sigarette. Infatti i fumatori, così come gli amanti del tabacco da masticare, si trovano a fare i conti con la dentatura tipicamente giallastra;

Per la prevenzione dei denti gialli, si raccomanda sempre:

  • un’accurata igiene dentale quotidiana (utilizzare spazzolino e dentifricio almeno tre volte al giorno).
  • Filo interdentale una volta al giorno.
  • Colluttorio specifico.
  • Pulizia professionale dal dentista di fiducia (ogni 6-12 mesi).
  • Non fumare.
  • Alternare dentifrici formulati con sostanze sbiancanti naturali a quelli per denti sensibili.
  • Attenzione ai dentifrici troppo aggressivi per lo smalto del denti.
  • Non abusare di collutori disinfettanti.
  • Utilizzare con cautela e per brevi periodi le sostanze sbiancanti naturali.

Quali rimedi per sbiancare i denti?

Metodi e Prodotti per lo Sbiancamento dei Denti Gialli

I prodotti disponibili per lo sbiancamento dei denti gialli sono veramente molti e spaziano dai rimedi naturali e fai da te, fino ad arrivare agli sbiancanti chimici e alle tecniche di sbiancamento professionale eseguite dei dentisti.

Tra i rimedi naturali ricordiamo:

  • Bicarbonato di sodio:  è certamente uno dei rimedi naturali maggiormente conosciuti per sbiancare i denti. L’azione sbiancante viene esercitata per abrasione. Addizionato a qualche goccia d’acqua, infatti, il bicarbonato funge da pasta dentifricia sbiancante naturale per denti. Tale azione sbiancante può essere potenziata aggiungendo a questa pasta qualche goccia di succo di limone. Attenzione a non utilizzarlo in maniera smodata. Un suo cattivo utilizzo può danneggiare lo smalto del denti e ulteriori complicazioni.
  • Salvia:  rimedio naturale relativamente efficace per contrastare i denti gialli. E’ in grado di rimuovere le macchie formatesi sulla superficie esterna del dente. Sbianca naturalmente i denti esercitando un’azione chimica e meccanica. Ottimo anche l’effetto antibatterico e contro l’alito cattivo. Non abusare, può causare aumento della sensibilizzazione dentale.
  • L’acido malico è un alfa-idrossiacido caratteristico della frutta, particolarmente abbondante nella mela e nelle fragole. Ha il vantaggio di aumentare la luminosità dei denti, esercitando un buon effetto sbiancante naturale però tale metodo sbiancante dev’essere utilizzato con cautela perché l’acido malico potrebbe danneggiare lo smalto dei denti.
  • Mele, uva passa, sedano e carote  fungono da sbiancanti naturali perché aumentano la produzione di saliva, un agente autopulente fisiologico che aiuta anche a prevenire la formazione della placca e ridurre l’alito cattivo.

Sbiancanti Chimici e Sbiancamento Professionale dei Denti Gialli

Anche in questo caso esistono diverse possibilità per schiarire i denti dalle macchie:

  • Bleaching professionale con perossido di idrogeno al 35-38% o con bicarbonato di sodio (deve essere eseguito dall’odontoiatra).
  • Sbiancamento dei denti con il laser.
  • Applicazione di mascherine personalizzate in silicone morbido contenenti perossido di carbammide (altro agente sbiancante).
  • Penna sbiancante per denti (rimedio “fai da te” per sbiancare i denti gialli).

Hai bisogno di alcuni chiarimenti? Raccontaci la tua esperienza nei commenti o scrivendo a info@chiediloalfarmacista.it

Vuoi ricevere gli articoli del nostro blog in anteprima direttamente sulla tua casella di posta elettronica? Clicca qui

 

“L’utilizzo smodato e inconsapevole dei motori di ricerca nel vano tentativo di automedicarsi può avere effetti indesiderati, anche gravi. Ascolta attentamente il tuo medico e il tuo farmacista, non è nocivo!”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.