Sfregamento Pelle: cause e rimedi

sfregamento pelle: cause e rimedi

Arriva il caldo e come ogni anno per molte persone si presenta il problema “irritazione da sfregamento”.  

Il sudore, la salsedine, i vestiti attillati non aiutano di certo chi soffre di questo inestetismo: in questa stagione, infatti, zone delicate come l‘interno coscia, ma non solo, diventano ancor più sensibili e soggette ad arrossamento, bruciore e irritazione. 

Cos’è lo sfregamento? 

Lo sfregamento è una condizione piuttosto diffusa e fastidiosa che può interessare non solo l’interno coscia, ma anche altre zone del corpo. 

Nella maggior parte dei casi l’irritazione cutanea è dovuta allo sfregamento della pelle contro pelle o dall’attrito generato dal contatto della pelle con tessuti, biancheria intima e assorbenti o salva-slip. Anche le zone intime, quindi, possono essere coinvolte dal problema. 

In generale, le parti del corpo più soggette allo sfregamento sono sotto al seno o alle ascelle, a livello dei glutei o dell’interno coscia, e non solo. 

Questo trauma irritativo della pelle può presentarsi sotto forma di arrossamento, oppure con delle croste e in casi più gravi anche con sanguinamento.

Inoltre, a causa dell’occlusione dei pori, queste irritazioni possono dare luogo anche delle follicoliti.  

Quali sono le cause dello sfregamento?

Lo sfregamento interessa le persone in sovrappeso, chi è costretto per un lungo periodo a letto, ma anche chi fa sport. 

Attività sportivai fattori che possono irritare la pelle sono più di uno, incluso l’attrito: chi pratica jogging, ciclisti e chi frequenta la palestra possono ritrovarsi alle prese con un’irritazione cutanea in particolare nella zona inguinale e sulle cosce, aree maggiormente sollecitate dallo sfregamento con l’abbigliamento, creando una sottile barriera protettiva tra la pelle e la superficie di contatto, che limita le frizioni. 

Sovrappeso: un indice di massa corporea (IMC o BMI, Body Mass Index) superiore a 25 è associato alla comparsa di irritazioni da sfregamento, soprattutto in zone come l’interno coscia, le ascelle e l’area sotto al seno, perché favorisce sia l’attrito pelle contro tessuti sia quello pelle contro pelle. 

Indumenti stretti e tessuti sintetici: in molti casi l’irritazione da sfregamento è dovuta all’attrito della pelle contro i tessuti di cui sono fatti gli indumenti indossati.

Infatti, così come alcuni filati impediscono un’adeguata traspirazione della pelle, altri possono aumentare l’attrito sulla pelle; il risultato è sempre lo stesso: indossarli può favorire la comparsa di una fastidiosa irritazione cutanea. 

Irritazione da sfregamento: ecco i rimedi

Il modo migliore per evitare queste irritazioni è quello di adottare delle misure preventive. 

Per prevenire irritazioni da sfregamento possono essere utilizzati prodotti specifici che creano un effetto barriera a lunga durata, prevengano lo sfregamento e riducano l’attrito cutaneo in tutte le zone soggette a frizione.

In commercio ne troviamo differenti, oggi ci soffermeremo sulla linea FILMOCARE DERMOVITAMINA: 

  • GEL ANTISFREGAMENTO previene e riduce l’attrito cutaneo: contro le irritazioni da sfregamento. Indicato per chi pratica sport, da applicare su capezzoli, inguine, ascelle, interno coscia, zona fascia cardio, prima e durante l’attività sportiva.

Adatto anche all’uso con la muta subacquea; per i soggetti in sovrappeso e in tutti i casi in cui si voglia ridurre l’attrito cutaneo prevenendo le irritazioni da sfregamento. 

Modo d’uso: applicare una dose sufficiente sulla zona da trattare e massaggiare per facilitarne l’assorbimento, oppure lasciarne una quantità abbondante a protezione della parte interessata. Riapplicare tutte le volte che si renda necessario. 

Formato: 30 mL o 100 Ml 

La stessa formulazione è disponibile anche come STICK ANTISFREGAMENTO 

  • FILMOCARE SPRAY ANTSFREGAMENTO è una formulazione ideale per le esigenze femminili, indicato per prevenire tutti i casi in cui si voglia ridurre l’attrito cutaneo e per idratare e contrastare le irritazioni da sfregamento, con un gradevole effetto fresco e un’azione antimicrobica. Una volta applicato crea una barriera protettiva setosa e impalpabile che protegge le parti del corpo più delicate e sensibili, previene le irritazioni da sfregamento e riduce l’attrito pur consentendo la fisiologica respirazione della pelle. 

Modo d’uso: Nebulizzare 1 o 2 volte su pelle asciutta e pulita a protezione della parte interessata e massaggiare per distribuire il prodotto 

Formato: 30 mL 

Come evitare le irritazioni da sfregamento?

Lo sfregamento della pelle può causare irritazione, prurito e dolore. 

  1. La prima cosa da non sottovalutare è la detersione: è importante utilizzare detergenti dal PH neutro ed evitare saponi con fragranze o prodotti contenenti alcool che possono aumentare l’irritazione.  
  2. Non indossare pantaloni o abiti stretti, per far respirare la parte arrossata. 
  3. Applicare pomate dall’azione LENITIVA, RIPARATRICE e RIEPITELIZZANTE in grado di alleviare il dolore, lenire le infiammazioni e le irritazioni, rimarginando le ferite e favorendo la guarigione. 

Hai bisogno di alcuni chiarimenti? Raccontaci la tua esperienza nei commenti o scrivendo a info@chiediloalfarmacista.it

Vuoi ricevere gli articoli del nostro blog in anteprima direttamente sulla tua casella di posta elettronica? Clicca qui

“L’utilizzo smodato e inconsapevole dei motori di ricerca nel vano tentativo di automedicarsi può avere effetti indesiderati, anche gravi. Ascolta attentamente il tuo medico e il tuo farmacista, non è nocivo!”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.