ESPORSI AL SOLE PROTEGGENDOSI E INFORMANDOSI PER UN’ABBRONZATURA INVIDIABILE! 

ESPORSI AL SOLE PROTEGGENDOSI E INFORMANDOSI PER UN’ABBRONZATURA INVIDIABILE!

Con l’arrivo dell’estate possiamo dire addio alla pelle bianca e candida! L’ultima volta abbiamo parlato di protezione solare; sin da subito è importante infatti preparare la pelle all’esposizione solare non solo per ridurre rischi di eritemi e scottature ma per garantirsi un’abbronzatura invidiabile! Vediamo come… 

Cos’è la melanina? 

La melanina è un attivatore di abbronzatura naturale, prodotta dai melanociti, cellule del nostro organismo che conferiscono ad ogni singolo individuo, in base al proprio fototipo e alle caratteristiche individuali, la colorazione dell’epidermide, dei capelli e delle iridi degli occhi.  

Con l’esposizione ai raggi UVA e UVB, all’interno dell’organismo si scatena un processo, attivato da un aminoacido chiamato tirosina, che comunica ai melanociti una maggiore produzione di melanina. Tutto ciò si traduce in una pelle più scura! L’abbronzatura quindi non è altro che un processo naturale dovuto ai meccanismi di difesa che il nostro organismo mette in atto quando ci si espone ai raggi UV. In particolare l’abbronzatura dei primi giorni è dovuta a residui di melanina nell’organismo, infatti affinché quest’ultimo inizi a produrla è necessaria almeno una settimana. 

Mancanza di melanina 

Senza melanina, la nostra pelle sarebbe completamente priva di difese! Non a caso esistono patologie associate alla produzione inferiore o eccessivamente abbondante di melanina, alcune delle quali congenite. L’albinismo, ad esempio, è appunto il difetto congenito di chi nasce completamente privo di melanina, e mostra una pelle chiarissima, capelli bianchi e occhi dalle iridi rossastreAltre malattie legate alla produzione di melanina sono la vitiligine e il melasma, che si manifestano rispettivamente per la presenza di zone ipopigmentate o iperpigmentate, mostrando quindi una pelle a chiazze. I melanociti sono interessati anche allo sviluppo del più letale tumore maligno della pelle, il melanoma, che, tra i sintomi, presenta la melanina nelle urine. Per prevenire questa forma di cancro è fondamentale proteggere sempre la pelle con creme solari, adeguate al proprio fototipo, quando ci si espone ai raggi UV (soprattutto UV-B), che possono danneggiare il derma, lo strato profondo della pelle, favorendo la proliferazione di cellule tumorali. 

È vero quindi che l’esposizione ai raggi ultravioletti B (UVB) emessi dasole è importante per la produzione di vitamina Dmelatonina, ed endorfine, sostanze che determinano una sensazione di benessere mettendoci di buon umore, ma non dobbiamo dimenticarci che il sole è il primo responsabile dei tumori alla pelle ed è coinvolto nel processo di precoce invecchiamento cutaneo. È importante quindi esporsi al sole con giudizio, proteggendosi e soprattutto informandosi! 

Dieta ed integrazione 

Per prepararci ad una buona abbronzatura è fondamentale stimolare la produzione di melanina sia grazie alla dieta, molti alimenti sono degli alleati, sia assumendo degli integratori almeno un mese prima della prova costume. È importante sottolineare però che l’uso di attivatori di melanina non si sostituisce in alcun modo all’utilizzo di filtri di protezione! 

CIBI: Tra i cibi, troviamo quelli che favoriscono la sintesi della melanina (molecola sintetizzata dai melanociti e responsabile della colorazione della pelle) e quelli che intensificano il tono dell’abbronzatura. Sfatiamo subito una fake precisando che il betacarotene (che il nostro organismo trasforma in vitamina A) non favorisce la comparsa dell’abbronzatura perché non stimola la sintesi dei melanociti, bensì il betacarotene è il responsabile del tono giallo/arancio dell’abbronzatura in quanto si accumula nello strato adiposo che si trova sotto cute e rinforza il tono dell’abbronzatura 

Per scegliere degli alleati pro-abbronzatura bisogna puntare sui vegetali molto colorati , arancione, giallo, rosso, viola, verde intenso, in quanto generalmente indicano una presenza di antiossidanti naturali, oltre che essere fonte di aminoacidi e nutrienti. Il radicchio, pomodori secchi, avocado, arachidi o soia o altri legumi (ceci, fagioli, lenticchie), noci, semi di zucca, carote o peperoni, prezzemolo o basilico, melograno, frutti di bosco, albicocche, pesche, anguria, melone, fragole, forniscono la maggior parte dei nutrienti necessari a stimolare la produzione di melanina, a intensificare il colore dell’abbronzatura e a proteggere la pelle dai danni da foto-esposizione.  

INTEGRATORI: Gli attivatori di melanina sono prodotti con attivi specifici che intervengono nel processo di produzione della melanina. Le forme più comuni contengono combinazioni di carotenoidi – come astaxantina, licopene, luteina; attivi protettori del DNA cellulare, come il Polypodium leucotomose  vitaminevitamina C (antiossidante, favorisce la sintesi del collagene, aiuta a mantenere il tono e l’idratazione della cute), vitamina E (antiossidante, agisce sull’elasticità della pelle), la vitamina A o il suo precursore il betacarotene (intensifica il colore dell’abbronzatura)Selenio e lo zinco (proteggono la pelle dall’invecchiamento e dal danno indotto dai raggi UVA e UVB). Tra gli integratori di melanina più innovativi, ci sono quelli a base di rame: questa sostanza, essendo cofattore della tirosina, l’enzima che, come anticipato, partecipa alla sintesi della melanina e favorisce la pigmentazione della pelle. 

Vediamo insieme alcuni integratori in compresse da trovare in commercio: 

CAROVIT FORTE PLUS 

Integratore a base di Red Orange Complex, Vitamina C, Vitamina E, Vitamina B2, Rame e Selenio. Le Vitamine E, C, e B2 contribuiscono a proteggere le cellule dallo stress ossidativo. Il Selenio contribuisce al normale funzionamento del sistema immunitario mentre il Rame contribuisce alla normale pigmentazione della pelle. Il Red Orange Complex è una miscela di sostanze antiossidanti estratte dalle arance rosse di Sicilia 

 

BETACAROTENE JAMIESON 

Beta Carotene 10000 IU di Jamieson con 1 sola compressa fornisce 6 mg di beta-carotene. 

Il beta-carotene è un carotenoide precursore della vitamina A. Oltre a giocare un ruolo importante nella fotosintesi, i carotenoidi sono essenziali per la protezione della pianta contro la grande quantità di radicali liberi che si formano durante il processo fotosintetico. Proprio la loro potente azione antiossidante li rende preziosi anche per l’organismo umano che non può sintetizzare questi composti. Il beta-carotene, come precursore della vitamina A, contribuisce al mantenimento di una normale capacità visiva, al normale funzionamento del sistema immunitario ed al mantenimento di una pelle normale. Il beta-carotene, a differenza della vitamina A, è privo di tossicità e non causa ipervitaminosi A. 

 

LIERAC SUNISSIME 

Integratore a base di: 

 Concentrato antiossidante : vitamina E e selenio 

– Concentrato di carotenoidi : Olio di carota, ß-carotene di alghe rosse, oleoresina di pomodoro  e concentrato di luteina  

– Olio di oliva, olio di borragine ed estratto di curcuma 

 

RILASTIL SUN SYSTEM  

Rilastil Sun System è un integratore a base di sostanze ad azione antiossidante (Vitamina E e selenio) e acidi grassi polinsaturi (acido γ-linolenico), con L-tirosina ed estratto di semi d’uva: nutrienti che tendono a contrastare le alterazioni degenerative delle cellule e dei tessuti, conseguenti all’innesco dei processi ossidativi dovuti ai radicali liberi, che si producono in modo particolare con l’esposizione al sole e con l’inquinamento ambientale. 

 

SOLGAR LUTEIN LYCOPENE CAROTENE COMPLEX 

Formula antiossidante a base di preziosi carotenoidi. Luteina e zeaxantina sostengono il tessuto oculare nei problemi dell’invecchiamento. Licopene, il carotenoide dei pomodori, è presente prevalentemente a livello prostatico. Beta-carotene e alfa-carotene, oltre a svolgere un’azione antiossidante, sono precursori della vitamina A, importante per l’integrità degli epiteli e del sistema immunitario. 

 

Tutti gli integratori menzionati sono da assumere una capsula al giorno (al pasto principale), 15-30 giorni prima, durante e dopo l’esposizione al sole.

Hai bisogno di alcuni chiarimenti o hai difficoltà nella scelta del prodotto più adatto a te? Raccontaci la tua esperienza nei commenti o scrivendo a info@chiediloalfarmacista.it

Vuoi ricevere gli articoli del nostro blog in anteprima direttamente sulla tua casella di posta elettronica? Clicca qui

“L’utilizzo smodato e inconsapevole dei motori di ricerca nel vano tentativo di automedicarsi può avere effetti indesiderati, anche gravi. Ascolta attentamente il tuo medico e il tuo farmacista, non è nocivo!”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.